venerdì 13 ottobre 2017

Tre anni senza fumo

Ciao sono Ivana e sono una tabagista
Non è che iniziano così le presentazioni dagli alcolisti anonimi? Almeno così è come ce la fanno vedere nei film.
Dopo tre anni sono dell'opinione che dal tabagismo la maggior parte delle persone non si libera mai. Ci sarà sempre quell'occasione, quel momento o quel pensiero che ti farà tornare la voglia. Non ci caschi, perché sai cosa comporta, ma credo che almeno una volta un ex fumatore abbia pensato "Vorrei una sigaretta".

Ho smesso 3 anni fa, dopo 24 anni, perché ero arrabbiata con me stessa. 
Avevo un febbrone che non stavo in piedi, una tosse che mi toglieva il respiro, un raffreddore che mi intontiva ed ero sul divano, avvolta in una coperta, con la sigaretta in mano. Non tiravo, ma il mio vizio era più forte del mio malessere fisico.
Una volta guarita dall'influenza ho smesso. Sono passata da 30 sigarette a zero in una settimana, dimmezzando di giorno in giorno: 15, 7, 4, 2, 1 e poi basta. 
Sono stata male ma ho lottato: mi mancava il fiato, si...i polmoni reagiscono così, mi mettevo sullo step e cantavo. Andavo all'ippodromo a camminare, pulivo casa (mai avuto casa così splendente!) insomma mi tenevo occupata mentalmente e fisicamente. Nei mesi successivi mi sono ammalata spesso, scherzando con il medico di base dicevo che il catrame nei miei polmoni non faceva passare neanche un batterio, e quindi mi stavo ripulendo.
Per tutto il primo anno mi è stata di aiuto la sigaretta elettronica. A dicembre ho iniziato a vacillare, ma comprare le sigarette sarebbe stata una sconfitta, allora ho preso la sigaretta elettronica. Ovviamente a zero nicotina perché non era più una dipendenza fisica ma psicologica.
Mi è capitato in 3 anni di fumare. Ma non voglio riprendere. Quella sigaretta fumata in occasioni particolari (quando sei fuori a bere con gli amici per lo più) non mi sconfiggerà perché non voglio riprendere, non voglio essere schiava di qualcosa che mi fa male. Se posso darvi un consiglio: se vi capita di fumare non comprate assolutamente il pacchetto! Piuttosto fatevela offrire!
Ovviamente non è un buon consiglio quello di togliervi lo sfizio quando ne avete voglia, dipende dalla vostra forza. La mia migliore amica (anche lei ex fumatrice) dice che se ne fuma una è sicuro che riprende. Quindi se siete così no, non lo fate, perché anche se vi farà schifo (e ve ne farà credetemi) riprenderete, e sarà molto più difficile smettere.

Il gatto che voleva le coccole mi ha interrotto il filo dei pensieri! 
Questo è il mio modo di festeggiare. Devo sempre avere a mente che non voglio più le dita gialle, non voglio più la casa, i vestiti, i capelli...tutto quello che mi circonda che puzza di fumo, non voglio perdere di nuovo il senso del gusto, la pelle gialla....va beh quella ce l'ho lo stesso ma non dipende dalle sigarette! 
Non ho buoni consigli per smettere di fumare: dovete cercare la vostra motivazione, nel più profondo del vostro essere, chiedervi perché volete smettere e perché non ci riuscite, e lavorare sui vostri pensieri e le vostre abitudini. 
Per me la sigaretta è stata silenziosa amica nei momenti della mia vita felici e tristi, è stato un momento di socialità sia all'università sia a lavoro...ma trovo che sia molto meglio un'amica vera che non sia tossica!
Buon 3 anni senza schiavitù Ivana! Continua a festeggiare!


1 commento:

  1. Che bel post Ivana, grazie per aver condiviso la tua esperienza con noi :D

    RispondiElimina